Seguici sui social

In primo piano

Twitter a / c collegato al sito web personale di PM Modi Hacked

Pubblicato

on

Twitter

Twitter giovedì ha detto che l'account collegato al sito web personale del primo ministro Narendra Modi è stato violato e ora è stato ripristinato.

"Siamo a conoscenza di questa attività e abbiamo adottato misure per proteggere l'account compromesso. Stiamo attivamente indagando sulla situazione. Al momento, non siamo a conoscenza di ulteriori account interessati. I consigli su come mantenere protetto il tuo account possono essere trovati qui ", ha detto un portavoce di Twitter in una dichiarazione inviata per e-mail.

L'account compromesso ha circa 2.5 milioni di follower.

Dopo aver violato l'account Twitter @narendramodi_in, che è il sito web personale del Primo Ministro, il criminale informatico avrebbe inviato post in cerca di donazioni per il PM National Relief Fund per COVID-19 utilizzando la criptovaluta.

"Sì, questo account è stato violato da John Wick ([Email protected]), Non abbiamo violato Paytm Mall ", aveva detto un altro messaggio.

Il 30 agosto, la società di sicurezza informatica Cyble aveva dichiarato che il gruppo di hacker "John Wick" era responsabile di una violazione dei dati al Paytm Mall, l'unità di e-commerce di Paytm.

Paytm Mall aveva affermato di non aver riscontrato alcuna lacuna di sicurezza dopo aver indagato sulle affermazioni di un possibile hack e violazione dei dati.

Twitter giovedì ha anche affermato che, secondo le sue indagini, l'ultimo attacco non è stato dovuto a una compromissione dei sistemi o del servizio di Twitter.

Non ci sono indicazioni o prove di alcuna correlazione tra questa compromissione dell'account e l'incidente avvenuto a luglio, ha detto.

Gli account di utenti di alto profilo come Elon Musk, Bill Gates, Barack Obama, Jeff Bezos e altri sono stati compromessi il 15 luglio.

In un aggiornamento sul suo blog il 30 luglio, Twitter aveva affermato che gli aggressori avevano utilizzato le credenziali di alcuni dipendenti per accedere ai suoi sistemi interni e ottenere informazioni sui suoi processi.

Gli aggressori hanno preso di mira 130 account Twitter, alla fine twittando da 45, accedendo alla casella di posta in arrivo DM di 36 e scaricando i dati Twitter di 7 account, aveva detto.

Ciao, sono Suneet Kaur. Lavoro come scrittore di contenuti web. Cerco di fornire contenuti degni di tempo a tutti i miei lettori.

pubblicità
Clicca per commentare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending