Seguici sui social

In primo piano

Il carico di lavoro COVID-19 dell'India ha superato i 46 lakh

Pubblicato

on

india

Il carico di lavoro del COVID-19 in India ha superato i 46 lakh con un record di 97,570 infezioni segnalate in un giorno, mentre 36,24,196 persone hanno recuperato finora portando il tasso di recupero nazionale al 77.77% sabato, secondo i dati del ministero della salute dell'Unione.

Il numero totale di casi di coronavirus in India è salito a 46,59,984, mentre il bilancio delle vittime è salito a 77,472 con 1,201 persone che hanno ceduto all'infezione in un arco di 24 ore, i dati aggiornati alle 8 del mattino hanno mostrato.

Il tasso di mortalità del caso COVID-19 a causa dell'infezione da coronavirus è ulteriormente sceso all'1.66%.

Ci sono 9,58,316 casi attivi di COVID-19 nel paese, che rappresenta il 20.56% del carico di lavoro totale, secondo i dati.

Il conteggio del COVID-19 dell'India aveva superato i 20 lakh il 7 agosto, i 30 lakh il 23 agosto e il 40 settembre ha superato i 5 lakh.

Il paese ha registrato oltre 95,000 casi per il terzo giorno consecutivo.

Secondo l'Indian Council of Medical Research (ICMR), un totale cumulativo di 5,51,89,226 campioni è stato testato fino all'11 settembre con 10,91,251 campioni testati venerdì.

Delle 1,201 nuove morti, 442 sono state segnalate dal Maharashtra, 130 dal Karnataka, 77 ciascuna dall'Andhra Pradesh e dal Tamil Nadu, 76 dall'Uttar Pradesh, 63 dal Punjab, 57 dal Bengala occidentale, 30 dal Madhya Pradesh, 26 dal Chhattisgarh, 25 dal Haryana, 21 da Delhi, 16 ciascuno da Assam e Gujarat, 15 da Jharkhand e Rajasthan e 14 da Kerala e Odisha.

Dodici morti ciascuno sono stati segnalati da Bihar e Puducherry, 11 da Uttarakhand, 10 da Telangana, nove ciascuno da Jammu e Kashmir e Tripura, otto da Goa, cinque da Himachal Pradesh, quattro da Meghalaya, tre da Chandigarh, due da Ladakh mentre Arunachal Pradesh e Sikkim hanno registrato una mortalità ciascuno.

Dei 77,472 decessi totali, il Maharashtra ha riportato il numero più alto con 28,724 seguito da 8,231 nel Tamil Nadu, 7,067 nel Karnataka, 4,779 in Andhra Pradesh, 4,687 a Delhi, 4,282 nell'Uttar Pradesh, 3,828 nel Bengala occidentale, 3,180 nel Gujarat e 2,212 nel Punjab .

Finora, 1,691 persone sono morte per COVID-19 nel Madhya Pradesh, 1,207 nel Rajasthan, 950 nel Telangana, 932 nell'Haryana, 854 nel Jammu e Kashmir, 797 nel Bihar, 605 nell'Odisha, 532 nel Jharkhand, 519 nel Chhattisgarh, 430 in Assam, 410 in Kerala e 388 in Uttarakhand.

Puducherry ha registrato 365 morti, Goa 276, Tripura 182, Chandigarh 86, Himachal Pradesh 71, Andamane e Nicobare 51, Manipur 44, Ladakh 38, Meghalaya 24, Nagaland e Arunachal Pradesh 10 ciascuno, Sikkim otto e Dadra e Nagar Haveli e Daman e Diu due.

Il ministero della salute ha sottolineato che oltre il 70 per cento dei decessi si è verificato a causa di comorbidità.

"Le nostre cifre si stanno riconciliando con il Consiglio indiano della ricerca medica", ha detto il ministero sul suo sito web, aggiungendo che la distribuzione statale delle cifre è soggetta a ulteriori verifiche e riconciliazioni.

Ciao, sono Suneet Kaur. Lavoro come scrittore di contenuti web. Cerco di fornire contenuti degni di tempo a tutti i miei lettori.

pubblicità
Clicca per commentare

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending